Recensione “Un’incantevole tentazione” di Natasha Brody

Ciao ragazzi! Benvenuti in questa nuova recensione del mercoledì! Oggi voglio parlarvi di un libro un po’ vecchiotto, ma di cui è appena uscito il seguito (e che io non avevo mai letto). Del seguito ve ne parlerò la settimana prossima, per oggi ci concentreremo invece sul primo libro della duologia, ovvero Un’incantevole tentazione di Natasha Brody.

63657k-T3VDKLLITitolo: Un’incantevole tentazione

Autore: Natasha Brody

Editore: Giunti

Prezzo: 12,00 €

Voto: 8/10

Trama: È orario di chiusura nel ristorante in cui lavora Keri Ann, ma un giovane dai modi spicci, con la felpa calata sugli occhi, tarda ad andarsene. Convinta che si tratti dell’ennesimo sbandato, Keri non potrebbe essere più sorpresa quando scopre che sotto quel cappuccio si cela il bellissimo attore Jack Eversea, con i suoi riccioli scuri e il fisico da urlo. Ma cosa ci fa una star di Hollywood nello sperduto paesino costiero di Butler Cove? Tradito dalla fidanzata nel modo più subdolo, Jack ha bisogno di isolarsi dal mondo: è finito troppe volte in copertina per i motivi sbagliati. E quella ragazza acqua e sapone, così distante dalle attrici che Jack di solito frequenta, sembra proprio la persona giusta per aiutarlo. Abituata a cavarsela da sola e a non pensare all’amore, Keri si lascia convincere suo malgrado a stringere un patto dagli esiti imprevedibili: soprattutto quando l’attrazione tra lei e Jack diventa irresistibile. Il passato però torna sempre a bussare alla porta, spezzando bruscamente quel sogno d’amore. Ma si può vivere nel presente dimenticando da dove si viene? Oppure il passato torna sempre a bussare rischiando di spazzar via anche il sogno più bello?

La mia recensione

Quello che abbiamo è reale, Keri Ann. E’ a colori, quando ogni altra cosa è in bianco e nero.”

Keri Ann è la classica ragazza di provincia: vive un piccolo paese, si accontenta di piccole cose, non ha grandi ambizioni: la vita le piace così com’è. O almeno, fino a quando Jack Eversea non sconvolge la sua vita. Lui è l’incarnazione della perfezione e di ciò che tutte le ragazze (o almeno la maggior parte) vogliono: è un attore famosissimo, riconosciuto dappertutto (un Leonardo DiCaprio un po’ più giovani e un po’ più moro, insomma), appena uscito da uno scandalo con la sua “fidanzata”, e rintanatosi a Butler Cove alla ricerca di un po’ di pace e di serenità per cercare di elaborare il tradimento e anche per nascondersi dagli occhi indiscreti dei paparazzi. L’amore fra Keri Ann e Jack non è “insta-love”, anzi, lei è restia ad avere qualcosa di più col bellissimo attore, perché spaventata da tutta la nube mediatica che lui ha attorno (e fa bene) – ma allo stesso tempo fra i due vi è una chimica incredibile e che entrambi non riescono e negare, e le scintille non tardano a scoppiare, seppur fra mille difficoltà e rifiuti. Jack e Keri Ann vi faranno battere il cuore (soprattutto Jack!). Leggere questo libro mi ha emozionato, forse anche perché non mi ispirava moltissimo dalla trama (non sono tanto per le relazioni persona normale + personaggio famoso) e quindi ne sono rimasta sorpresa: Keri Ann non è in alcun modo condizionata dalla fama di Jack, anzi, è forse l’unica cosa che tiene i due distanti all’inizio. Jack mi è piaciuto molto come personaggio, soprattutto perché ho fatto fatica a capirlo nella prima parte del libro e non riuscivo ad inquadrarlo ben bene, mentre Keri Ann, scusatemi, ma per il buon 60% del libro è una vera e propria palla al piede!
I due si conoscono nel bar dove lavora lei e Jack ben presto inizia ad andare a casa sua a ripararle la casa storica dei Butler… praticamente Keri Ann non è andata al college perché doveva risparmiare soldi per ristrutturare casa sua, visto che essendo una casa storica i suoi concittadini volevano fosse ristrutturata. Ma vi sembra normale? A parte queste piccole cose che mi hanno fatto un poco storcere il naso, a dare un po’ di pepe alla situazione c’è stato il finale che ha letteralmente ribaltato il tutto, i cui strascichi si protrarranno nel secondo libro, di cui però vi parlerò settimana prossima 🙂

Le cose che mi son piaciute di questo libro:

  • Jack Eversea! Ma quanto non è adorabile? Fa di tutto per proteggere Keri Ann, è COTTO e STRACOTTO, oltre ad essere affatto prevedibile.

  • In tutto questo mi sono dimenticata la migliore amica di Keri Ann, ovvero Jazz, che è sempre riuscita a strapparmi un sorriso, in quanto ci assomigliamo molto come carattere, spumeggiante e sempre pronto alla risata: i piagnistei lasciamoli agli altri!

Le cose che non mi son piaciute di questo libro:

  • Keri Ann è davvero insopportabile a tratti, davvero.

  • Il fatto che non sia andata al college per quella faccenda della casa, e la mia domanda è… ma sei seria?

LIBRO CARTACEO QUI

LIBRO EBOOK QUI

Ben bene ragazzi, la recensione è finita! Ci vediamo settimana prossima con la recensione del secondo libro di questa bellissima serie, che è ancora più bello del primo! Baci baci,

Giorgia

You may also like

Rispondi