Recensione “Dimmi tre segreti” di Julie Buxbaum

Buongiorno Readers, sono Giulia! Oggi la mia recensione riguarda un libro molto dolce, carino ed introspettivo che, però, non mi ha colpita più di tanto. Sto parlando di Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum 🙂

Editore: De AgostiniYA
Prezzo cartaceo: euro 14,90
Prezzo ebook: euro 6,99
Pagine: 384
Data di uscita: 10 Maggio 2016
Voto: 7\10
Trama: E se la persona che ti conosce meglio al mondo fosse l’unica che non hai mai incontrato?Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano? Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più. Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…

RECENSIONE *-*
Avevo aspettative alle stelle per questo libro. Osannato dalla critica, eletto miglior libro young adults dell’anno, consigliato dalle blogger, Dimmi tre segreti mi aveva conquistato fin dal principio. E, come spesso mi succede quando parto con aspettive troppo alte, sono stata un po’ delusa.
Jessie reputa la sua vita un autentico stereotipo, e non è assolutamente felice della sua situazione famigliare: suo padre si è risposato con una nuova donna, che ha un figlio. In breve tempo la nostra protagonista si trova una nuova mamma e un fratellastro che non ha nemmeno desiderato. In più, si trasferisce a Los Angeles, dove il cambiamento si sente eccome. Tutto cambia, però, quando inizia una corrispondenza per e-mail con un perfetto sconosciuto. Questo ragazzo sembra sapere molte cose su di lei, e in poco tempo diventano amici di penna. Lui sembra tenerci a lei, la fa sentire al sicuro e un po’ più normale.  Jessie sa che PS frequenta di sicuro la sua stessa scuola e inizia ad immaginare, e investigare, su chi potrebbe essere.
E quando lo scoprirà, nulla sarà più come prima.
Questo romanzo non è un thriller anche se, dalla trama, lo sembra. È una commedia adolescenziale, con un pizzico di mistero.
Mi è piaciuto molto il carattere di Jessie, ironico nonostante le difficoltà, le sue considerazioni riguardo la scrittura, e il suo personaggio. Jessie è una di quelle ragazze che vorresti avere come migliore amica.

“Nella vita reale, rielaboro di continuo le conversazioni nella testa e le modifico fino a perfezionare un botta e risposta spiritoso, spensierato e apparentemente senza sforzo. (…) Se la mia vita fosse un diagramma di Venn, la personalità che immagino di avere e quella che possiedo veramente non si intersecherebbero mai. Via mail e SMS, invece, ho quei pochi istanti in più che mi permettono di essere la versione migliore, rielaborata, di me stessa. Di essere la ragazza la cui personalità sta nell’intersezione tra i diagrammi.”

Ho amato molto anche lo stile della scrittrice: fluido, scorrevole, che tocca tasti importanti pur non perdendo mai la sua leggerezza.
L’unica cosa che proprio non mi ha convinta è la trama.
Ho iniziato la lettura pensando che stessi per leggere un suspance YA misterioso, ma mi sono ritrovata una commedia introspettiva e divertente, con un pizzico di mistero, che per me non è stato abbastanza XD
Il mio voto per questo romanzo è 7\10 🙂
Lo consiglio a chi desidera un libro delicato e leggero, ma che può far riflettere!
E voi, lo leggerete? L’avete già letto?

Compralo QUI
Un bacione e alla prossima recensione!

You may also like

Rispondi