“Non fa più rumore” di Elisa Gioia – Recensione in anteprima

Book by:
Elisa Gioia
Price:
€2.99

Reviewed by:
Rating:
4
On Marzo 17, 2017
Last modified:Luglio 20, 2017

Summary:

La storia ci parla di Bea, l'amica di Gioia del romanzo "So che ci sei".
Bea è totalmente diversa dalla sua amica: si presenta come una mangia uomini a cui interessa solo una notte di sesso e niente di più. Non cerca la storia d'amore romantica, anzi, dopo essere stata con un uomo fugge senza lasciarli nemmeno il numero di telefono. È sfacciata, bellissima, cinica, non ha peli sulla lingua, sa far cadere gli uomini ai suoi piedi schioccando semplicemente le dita, ma è anche ferita e il suo modo di essere è solo uno scudo per proteggersi. Ha innalzato un muro insormontabile e non permette a nessuno di andare oltre e di vedere la sua vera lei.
Tutti tranne Filippo...

Buongiorno lettrici, come state?

Oggi sono al settimo cielo perché ho avuto l’opportunità di leggere in anteprima per voi il nuovo romanzo di Elisa Gioia. A differenza delle sue prime due creazioni, Elisa ha deciso di auto pubblicare questo suo nuovo libro e sono sicura che avrà un successo enorme.

Il romanzo s’intitola “Non fa più rumore” e uscirà per adesso solo in ebook, su Amazon, il 20 marzo! Segnatevi la data e venite con me a scoprire la storia di Beatrice…

Titolo: Non fa più rumore

Autore: Elisa Gioia

Editore: Self Publishing

Prezzo ebook: €2.99

Genere: Romanzo contemporaneo

Trama: Ogni favola nasconde dei fantasmi.
Riuscirò a lasciare andare il passato?
A volte la vita è scandita da alcune scelte.
Io ho passato la mia a pagarne le spese per l’abbandono di mio padre. Se n’è andato che avevo solo sette anni, mandando tutto in frantumi e lasciando dietro di sé strascichi e tante domande senza risposta.
Mi sono ripromessa di non permettere più a nessun uomo di interferire con la mia vita.
Sono diventata la cattiva ragazza, non sono una principessa da salvare e tantomeno ho voglia e tempo da perdere in relazioni serie. Le mie regole sono semplici: una notte, nessuna replica, nessun coinvolgimento.
Fino a quando non ho incontrato Filippo e le ho infrante tutte.
Ognuno ha una storia da raccontare, questa è la mia.

“Ho promesso a me stesso, soprattutto a te, di aiutarti, ma mi manca poco, così poco, Bea, per mandare tutto a fanculo, perché non ho mai desiderato nulla nella mia vita come desidero te.”

Recensione

Io ho solo una cosa da dire: “Filippo io ti cercherò e ti troverò!”. Fanciulle, ricordate che ero teamKelly? Bene, il mio mondo sta vacillando e non so se indossare la maglia del teamMatarrese oppure rimanere al fianco del mio fedele Christian! Sono combattuta, e quando leggerete questo romanzo lo sarete anche voi! Io non so come faccia quest’autrice a farmi amare sempre i suoi personaggi maschili. Riesce a rappresentare a pieno l’uomo sexy, con un carattere incredibile, che tratta la propria donna come dovrebbe essere trattata. Non è il solito principe azzurro perfetto in ogni sfaccettatura, ha i suoi difetti o i suoi problemi e compie i suoi sbagli, ma ogni suo lato ti fa impazzire. 

La storia che Elisa ci racconta parla di Beatrice, l’amica di Gioia (protagonista dei romanzi precedenti dell’autrice). Già leggendo “So che ci sei” e “Il mio lieto fine sei tu” capiamo che Bea è totalmente diversa dalla sua amica: si presenta come una mangia uomini a cui interessa solo una notte di sesso e niente di più. Non cerca la storia d’amore romantica, anzi, dopo essere stata con un uomo fugge senza lasciargli nemmeno il numero di telefono. È sfacciata, bellissima, cinica, non ha peli sulla lingua, sa far cadere gli uomini ai suoi piedi schioccando semplicemente le dita, ma è anche ferita e il suo modo di essere è solo uno scudo per proteggersi. Ha innalzato un muro insormontabile e non permette a nessuno di andare oltre e di vedere la sua vera lei. Tutti tranne Filippo.

Filippo è lo psicologo che tutte vorremo avere. E quando dico tutte, intendo proprio tutte noi, nessuna esclusa. Lui non ha solo la bellezza dalla sua parte, ma ha anche un carattere incredibile. Non scappa quando Bea lo tratta veramente malissimo o lo ferisce. Rimane, convinto di volerla capire, di aiutarla a sconfiggere quei demoni che si porta dentro, perché lui la vede. Non si ferma alla sua bellezza, ma sa riconoscere il suo vero sorriso, quello sincero.

“Hai ragione su una cosa, non devi avere aspettative in amore. Sarai sempre impreparata, perché l’amore non è ordinario o semplice. È qualcosa di inaspettato, di… di folle. E non è vero che non vuoi fiori o cene a lume di candela. Un giorno ti innamorerai e troverai un uomo da cui vorrai un mazzo con il tuo fiore preferito, vorrai avere una canzone d’amore solo vostra, e vorrai guardare con lui uno di quei film strappalacrime durante il quale lui non smetterà di abbracciarti e di asciugarti le lacrime. Non sai di volere queste cose, solo perché non hai ancora trovato finora l’uomo per cui valga la pena venire fuori dall’angolino in cui ti sei nascosta.”

Ho adorato Filippo e quando era lui a parlare ne ero completamente rapita. Sono stata felice di incontrare nuovamente i vecchi personaggi e di leggere di Gioia e Christian anche dopo la loro storia, scoprendo qualche particolare in più su di loro.

Oltre alla storia d’amore travagliata tra Beatrice e Filippo “Non fa più rumore” tratta un tema molto delicato: l’abbandono. L’autrice rende perfettamente l’idea del dolore che si prova quando le persone che ami ti lasciano; soprattutto quando si è ancora piccoli e non si ha la maturità di capire le ragioni di un gesto simile. Questo crea irrimediabilmente una cicatrice che ti segna proprio come è accaduto alla nostra protagonista.

L’unica piccola pecca che ho trovato è stata proprio Bea. Forse troppo lontana dalle mie corde, non riuscivo a comprenderla del tutto, e il tira e molla che intraprende con Filippo – che si protrae fino quasi alla fine del romanzo – mi ha fatto arrabbiare un sacco. È sicuramente comprensibile la sua titubanza a lasciarsi andare, ma non riuscivo a comprendere come non sembrasse in grado di capire che fare quel passo verso di lui non l’avrebbe fatta cadere in un burrone, ma sarebbe stato l’inizio di un cammino verso la felicità, che meritava di vivere dopo un passato non proprio sereno. Sicuramente il suo comportamento è giustificato, ma vedere Filippo che impazziva per averla e lei che non faceva altro che fuggire, mi ha fatto irritare moltissimo.

Questo è solo un mio pensiero e non rovina affatto la storia, anzi rapisce ed emoziona con situazioni da batticuore che la nostra Elisa sa costruire magistralmente. Lo amerete, ne sono convinta.

Come ciliegina sulla torta troverete una playlist che crea un’atmosfera magica e che renderà il tutto perfetto. Ascoltate soprattutto “Unsteady” degli X Ambassadors che – come dice l’autrice nei ringraziamenti – ha ispirato la storia di Beatrice e Filippo.

Che dire di più? Consiglio questo romanzo? Assolutamente SÌ! Se amate le storie che hanno una protagonista femminile non proprio facile da capire, se cercate qualcosa che vi faccia battere forte il cuore, se volete gelosia e tanta passione, se amate leggere di momenti magici e incomprensioni che sfociano in litigi, questo romanzo fa per voi!

Mi sento di dare a questa storia 4 stelline e mezzo, solo perché Bea in alcune situazioni mi ha lasciato l’amaro in bocca e non è entrata completamente nelle mie grazie. Tutto il resto a mio avviso è incredibilmente emozionante.

Se non avete ancora letto gli altri romanzi di Elisa Gioia, fatelo perché ne vale assolutamente la pena, ve lo garantisco!

È scattato qualcosa dentro di me. Ho permesso alle mie emozioni di prendere il sopravvento, dopo anni in cui sono riuscito a tenermi alla larga da tutte le stronzate infiocchettate sull’amore. Ma non con lei, non quando l’unica cosa che voglio fare è stringerla a me e farla diventare un’estensione del mio corpo solo per poterla proteggere sempre.

Dovrete aspettare l’uscita del romanzo perché l’autrice non metterà, su Amazon, nessun pre order ma non disperate, il 20 marzo potrete tutte quante leggere “Non fa più rumore”!

Un bacione,

Erica

La storia ci parla di Bea, l'amica di Gioia del romanzo "So che ci sei". Bea è totalmente diversa dalla sua amica: si presenta come una mangia uomini a cui interessa solo una notte di sesso e niente di più. Non cerca la storia d'amore romantica, anzi, dopo essere stata con un uomo fugge senza lasciarli nemmeno il numero di telefono. È sfacciata, bellissima, cinica, non ha peli sulla lingua, sa far cadere gli uomini ai suoi piedi schioccando semplicemente le dita, ma è anche ferita e il suo modo di essere è solo uno scudo per proteggersi. Ha innalzato un muro insormontabile e non permette a nessuno di andare oltre e di vedere la sua vera lei. Tutti tranne Filippo...

You may also like

Rispondi