“Mille notti di te e di me” di Laura Gay – Recensione

book by:
Laura Gay
Price:
€7.90

Reviewed by:
Rating:
2
On Febbraio 21, 2017
Last modified:Luglio 25, 2017

Summary:

La storia d'amore tra Brian, un miliardario inglese ed Eva, giovane studentessa genovese. Lei ha bisogno di soldi per saldare la parcella dell'avvocato del padre, così l'amica decide di inserire il suo profilo su un sito di escort. Lui ha bisogno di un'accompagnatrice e vuole proprio lei.
Nulla sarà semplice quando non riusciranno più a reprimere la forte attrazione che provano l'una per l'altro.

Buongiorno lettrici e buon martedì!

Oggi parliamo di un romanzo che è uscito solo ieri grazie alla Newton Compton. Il titolo in questione è “Mille notti di te e di me” di Laura Gay. Curiose di sapere cosa ne penso? Allora continuate a leggere…

Titolo: Mille notti di te e di me

Autore: Laura Gay

Editore: Newton Compton

Prezzo ebook: €4.99

Prezzo cartaceo: €7.90

Genere: Romanzo contemporaneo/erotico

Trama: Eva Massa, una ventenne genovese, è completamente al verde. Deve trovare al più presto un modo per potersi mantenere e completare gli studi universitari. Alla soluzione pensa la sua amica Fiamma, intraprendente e audace, che invia alcune foto dell’ignara Eva a un sito per accompagnatrici di lusso. E la chioma rossa della ragazza non passa inosservata. La proposta più allettante arriva da un ricco uomo d’affari londinese: cinquantamila euro in cambio di un weekend insieme a lui a Londra, senza dover fare sesso. Eva all’inizio rifiuta, poi la curiosità e il fascino di Brian Armitage hanno il sopravvento sul buonsenso, e la ragazza accetta, nascondendo al fidanzato, Davide, la verità su quel fine settimana londinese. Quando Brian ed Eva si vedono, l’attrazione tra loro è palpabile. Dopo una giornata trascorsa a fare shopping nelle più belle vie londinesi, Eva cede alla tentazione di abbandonarsi a Brian. E il sesso tra di loro non sarà affatto soft…

“Eva… ” fu lui a spezzare il silenzio. “Sei sicura di quello che fai? Stai giocando con il fuoco.”

“Forse non ho più paura di bruciarmi.”

Recensione

Ho preferito lasciare passare qualche giorno prima di scrivere la recensione perché ragazze, non so ancora quante stelline si meriti questo romanzo. Ho iniziato la lettura cosciente del fatto che la trama non fosse proprio originale, ma convinta che la storia mi avrebbe presa e che mi sarebbe piaciuta. Ahimè la prima parte del romanzo è stata una delusione totale. La storia inizia alla velocità della luce, tanto che nemmeno dopo 30 pagine i protagonisti, dopo essersi conosciuti e visti per la prima volta, sono già sul divano che “limonano” come se non ci fosse un domani. Io non pretendo che questo avvenga quasi alla fine del libro e capisco che l’autrice abbia preferito fare in questo modo proprio per sottolineare il desiderio irrefrenabile della nostra Lei di lasciarsi andare, avendo alle spalle una storia che non le dà nulla. Avrebbe però potuto farsi desiderare un po’, avrei preferito che si creasse quella tensione tra i due, che invece è mancata.

Come avrete potuto capire dalla trama la nostra protagonista, Eva, ha bisogno di soldi per saldare una parcella dell’avvocato del padre, assunto prima della sua morte, per provvedere a tutti i debiti lasciati. La sua amica decide di iscriverla, a sua insaputa, ad un sito di accompagnatrici e guarda un po’ chi si fa sentire? Brian, un MILIARDARIO londinese che vuole lei e solo lei. Le offre così cinquanta mila euro per raggiungerlo. Lei ovviamente, dopo averci pensato mezzo secondo, prende l’aereo e parte.

Non saprei parlarvi bene dei personaggi, perché non sono per niente caratterizzati. Da quello che ho potuto capire, lui è il solito riccone sexy, che pretende tutto, con un passato difficile. Lei invece è la ragazza infelice che grazie a lui scopre un mondo tutto nuovo e magico, anche in ambito sessuale.

All’inizio Brian si fa odiare. Oltre a sottometterla è di una gelosia ingiustificata. Lei parla con qualcuno e lui dà di matto. Dice di non volere assolutamente storie serie, che non si vuole impegnare con qualcuna e poi appena vede la foto di lei tramite il sito, perde la testa e la vuole a tutti costi. È un personaggio difficile da comprendere.

La storia continua come nel film “Pretty Woman”, con lui che le dà la carta di credito per comprarsi dei vestiti e poi magicamente ci ritroviamo catapultati in “50 sfumature di grigio”! Avete capito bene fanciulle, non capisco perché la Gay abbia deciso di prendere elementi identici alle sfumature più famose al mondo. Troviamo il bondage, la safeword, il contratto, la famosa Mrs Robinson (anche se il ruolo non è esattamente lo stesso). Nella prima metà del libro non c’è spessore, non c’è nulla se non loro che continuano a fare sesso praticamente ovunque. Io capisco che questo è il genere del libro, ma avrebbe potuto inserire altri elementi per alternare le scene hot a scene più interessanti.

“Trattenne il fiato mentre lui le sfiorava le labbra con le proprie, in una lenta carezza. Eva ebbe l’impressione che il cuore le schizzasse fuori dal petto. Batteva così forte che sarebbe morta, se lui non l’avesse lasciata all’istante. Al tempo stesso, non desiderava che lo facesse. Dio, no. Lei voleva che la baciasse. Che la baciasse sul serio.”

Dalla metà in poi del romanzo, quando entra in scena il personaggio di Patricia, socia in affari di Brian, e loro non si rotolano più tra le lenzuola, per un motivo che scoprirete, la storia prende una piega positiva. Finalmente ci si concentra di più sui sentimenti e sui pensieri dei personaggi, scoprendo qualcosa in più del loro passato. Tra numerosi colpi di scena, poi, l’attenzione del lettore rimane alta fino alla fine.

Il personaggio che non ho proprio sopportato è Patricia, la socia in affari di Brian. È una donna spregevole. Avrei preferito una sorta di riscatto da parte sua dopo tutti i suoi pessimi atteggiamenti, ma evidentemente l’autrice voleva solo farcela odiare.

Che dire ragazze? Sono rimasta proprio delusa da questa lettura. Non per la parte erotica che ci stava tutta, essendo questo il genere del romanzo, ma per gli elementi visti e rivisti in numerosi altri libri. Inoltre, la caratterizzazione dei personaggi – che qui manca – per me è fondamentale. Noi lettrici dobbiamo entrare in contatto con i protagonisti, sentirci vicini e rispecchiarci in molti loro lati. Peccato perché la storia sarebbe stata carina.

Mi sento di dargli solo 2 stelline e mezzo. Ho fatto fatica a continuare la lettura e salvo solo la seconda parte della storia leggermente più ricca e diversa dalla solfa ripetitiva iniziale.

“Sul serio, Brian. Non so cosa fare. Ho paura che, se resterò qui, finirò per incasinarmi la vita. Ma allo stesso tempo non ho il coraggio di lasciarti.”

“Allora non farlo.”

Fatemi sapere cosa ne pensate e se avete intenzione di leggere questa storia.

COMPRATE IL LIBRO QUI

Vi mando un grosso bacio,

Erica.

La storia d'amore tra Brian, un miliardario inglese ed Eva, giovane studentessa genovese. Lei ha bisogno di soldi per saldare la parcella dell'avvocato del padre, così l'amica decide di inserire il suo profilo su un sito di escort. Lui ha bisogno di un'accompagnatrice e vuole proprio lei. Nulla sarà semplice quando non riusciranno più a reprimere la forte attrazione che provano l'una per l'altro.

You may also like

Rispondi