Recensione “Cygnus” di Rhoma G.

Buongiorno fanciulle <3

Eccoci con una nuova recensione. Sono qui oggi, per parlarvi di “Cygnus”, il nuovo romanzo di Rhoma G. che ci porta in Irlanda tra magia e mitologie celtiche. Questo libro è uscito a maggio di quest’anno ed è un auto pubblicazione. Siete curiose di scoprirne qualcosa di più? Venite con me!

Titolo: Cygnus

Autore: Rhoma G.

Prezzo cartaceo: €9,99

Prezzo ebook: €2,99

Editore: Self Publishing

Voto: 8/10

Trama: Nel cuore rigoglioso e magico dell’Irlanda, dove la realtà si mescola all’incanto, e la magia dei miti celtici si respira insieme all’aria profumata della foresta di Whoille, sta per accadere qualcosa di terribile. I Molokos sono in subbuglio, l’adepta zero sta per tornare e il sangue degli innocenti comincerà a scorrere…

Mi chiamo Mira Doyle e sono stata rapita.
Distesa su un giaciglio, dolorante, legata e bendata, aspetto che il mio destino si compia. Sono terrorizzata, e furiosa.
Solo poche settimane prima, avevo realizzato il sogno della mia vita, poi, senza una ragione apparente, sono stata catapultata in un incubo.
Il mio aguzzino vuole usarmi e uccidermi; vuole proteggermi e liberarmi.
É spietato e gentile. Ha due facce, mi confonde.
I giorni trascorrono ed io resto in vita, allora riprendo a sperare.
Presto conoscerò la verità, saprò perché mi è stata negata la libertà e risparmiata la vita. Saprò perché non sono più sicura di voler fuggire e tornare indietro.
Il mio cuore è spaccato in due e non so su quale metà mi trovo.
Voglio andare a casa, voglio restare qui.

Il mio nome è Amon Dougherty, e sono un mostro. Una misera caricatura di ciò che ero un tempo. Sono assetato di sangue e vendetta.
Non vedrò luce, non troverò pace fino a quando non avrò scovato chi ha rovinato la mia vita, e gliela farò pagare. Per far sì che ciò avvenga sono disposto a tutto, anche ad uccidere. Adopererò i mezzi necessari e userò gli individui giusti. Mi servirò di lei, del suo nome, del suo sangue, e ciò che le sue origini rappresentano. Il male, puro e assoluto.
Alla fine la distruggerò. Se mai ne avrò il coraggio…
Negherò la realtà, ignorerò la verità, e renderò più oscura la mia anima.
Voglio che se ne vada, voglio che resti.

Un castello dalla bellezza secolare, una leggenda mistica, l’effigie di un algido cigno, ambientazioni ombrose e dense di fascino, sono gli ingredienti di questa storia incredibile e avventurosa, che vedrà Mira, giovane studiosa, e Amon, uomo misterioso e dalla doppia faccia, combattere contro un nemico comune, invisibile e sanguinario.

Alle volte, la sera, nel mio letto, nella torretta, ad un passo dal cielo, a un tiro di schioppo dalla mia stanza preferita, pensavo che quello che stavo vivendo fosse troppo bello per essere vero. “Lo meritavo sul serio?”

Recensione

Appena letta la trama, ho sentito subito un feeling con questo romanzo. Ero molto curiosa di leggere questo libro, perché ho letto tutte le altre creazioni di Rhoma, dalla serie “Bittersweet” che ho amato alla follia, a “L’uragano dentro me” edito Tre60. Sapevo sarebbe stato sicuramente un altro “centro” ben riuscito di questa scrittrice talentuosa.
Inutile dirvi che non ne sono rimasta delusa.

La storia ci racconta di Mireén, la nostra protagonista femminile; una giovane ragazza, specializzata in “Studio dei Miti Celtici” che viene assunta da una delle famiglie più ricche d’Irlanda per fare da guida turistica nel loro castello, il famosissimo “Stone Swan Castle”. Una sera Mira, viene rapita e si trova faccia a faccia con Amon, il nostro Lui. Scoprirà di essere minacciata non solo dal Clan di Amon, bensì dalla Setta di Oluba che la vuole, perché discendente dell’adepta zero di una potente strega, quindi necessaria per attirare nuovi adepti.
Amon, invece, la vuole uccidere per evitare che venga tolta la vita a numerosi innocenti.

Il nostro Lui, è sexy, anche se per colpa della Setta ha metà faccia sfigurata; è scontroso, e burbero. Con Mireén è arrogante, le fa capire che è lui a comandare e cerca di starle alla larga il più possibile. Amon è un personaggio molto ben costruito, mi è piaciuto scoprirlo pian piano, carpire le sue debolezze, passo dopo passo è riuscito a farsi amare.
Si sentirà, sempre più attratto da Mira e anche se cercherà di sopprimere l’attrazione che li fa avvicinare pagina dopo pagina, cederà alla tentazione.

Ero stato attratto da lei dal primo momento in cui l’avevo vista, per questo continuavo ad andare via. Mi comportavo come un matto perché desideravo mettere distanza fra noi, una distanza sconfinata, nella speranza che mi passasse. Non era successo.

Mira, invece, è molto timida, lei stessa si definisce “Una giovane del diciannovesimo secolo, imprigionata in una ragazza del ventunesimo”; ed è proprio quello che traspare dalle pagine di questo romanzo, anche grazie ai numerosi capitoli narrati dal punto di vista di lei. È molto diversa dai soliti personaggi femminili che troviamo in altri romanzi e questo, ragazze, è un suo punto a favore; finalmente troviamo una ragazza che ha paura per la sua vita e quella dei suoi famigliari, non la solita eroina pronta a tutto.

Nel corso della storia, sia Amon che Mira cambieranno, lei diventerà molto più coraggiosa e sicura di sé, mentre lui smusserà quei suoi lati troppo duri e si lascerà andare. Ho amato il loro cercarsi sempre e il fatto che Mira riesca a penetrare la corazza di Amon, arrivando al suo cuore, in un modo molto semplice: riuscendo a vedere oltre il suo viso sfigurato, amandolo per quello che è.

La carezzai. Amavo farlo. Era come se toccandola perdessi coscienza di quanto fosse assurda e complicata la mia vita. Avevo bisogno di toccarla per essere sicuro che lei fosse vera, e non un sogno a occhi aperti, come quello vissuto quando c’eravamo baciati.

Lo stile di Rhoma è una stile impeccabile. La scrittura è ricca di dettagli, che ti trasportano nel mondo che descrive, sono ancora affascinata dal modo in cui ha raffigurato il castello. Il ritmo è incalzante, mai noioso. La storia è molto originale e sono felice abbia deciso di passare da un solito romance contemporaneo ad una storia con più generi insieme; un po’ romance, ma a tratti anche fantasy. Questo definisce, secondo me, il talento di una vera scrittrice.

Cuore di Tenebra aveva trovato il suo Raggio di Luna

Il mio voto quindi è 8/10

Ragazze, questo romanzo è veramente bello; non vedo l’ora di leggere il seguito! Se amate la magia, i racconti antichi ma soprattutto il mistero dell’Irlanda, allora vi suggerisco di non lasciarvelo sfuggire; perché so che ve ne pentirete.

COMPRATE IL LIBRO QUI

Ragazze, vi lascio qui anche il link per recuperare tutti i libri di Rhoma G. e potete, nel caso vi fossero sfuggiti, vedere la recensione e il video fatti da Ilaria per il libro “L’uragano dentro me” (Recensione) (Video)

Vi mando come sempre un grandissimo bacio <3

Erica

You may also like

1 comment

Rispondi