Il condominio degli amori segreti di Livia Ottomani – Recensione

Booky by:
Livia Ottomani

Reviewed by:
Rating:
4
On Settembre 5, 2016
Last modified:Settembre 5, 2016

Summary:

Curiosi, pettegoli, ma anche molto uniti sono i condomini di un palazzo sito nel quartiere Garbatella di Roma. Qui vive Anita, che ha una storia segreta con un uomo giapponese molto più grande di lei e che perde un po' il senso dell'orientamento quando Daniele, una vecchia conoscenza del liceo, si trasferisce nel suo stesso palazzo.

Buongiorno readers, sono ILaria e vi parlo oggi di una nuova uscita la cui lettura secondo me è la scelta migliore per iniziare col sorriso il mese di settembre. Si tratta di “Il condominio degli amori segreti” di Livia Ottomani, nome con il quale si firma il gruppo di 8 autori che ha scritto questo libro.

Titolo: Il condominio degli amori segreti
Autore: Livia Ottomani
Casa editrice: Newton Compton
Prezzo ebook: 4,99 €
Prezzo cartaceo: 9,90 €

Trama: I condomini sono riuniti al completo quando, nel loro palazzo alla Garbatella, arriva l’affascinante Daniele Bracci, un musicista che si fermerà lì per qualche mese. Daniele è frastornato dall’accoglienza più che calorosa. Matteo Spina, il saggio, lo recluta subito per lavorare nell’orto condominiale. Paolo e Rudy, che vivono nell’attico, pensano già a un pranzo di benvenuto. Giovanna, invece, vede in lui un fidanzato perfetto per la figlia Anita… Ma la mattina dopo, quando Matteo Spina blocca Anita per presentarle il nuovo arrivato, la ragazza ha uno shock: perché lei, quel Daniele Bracci, lo conosce bene, e dai tempi del liceo. E ha fatto di tutto per dimenticarlo. E ora? Dovrà fingere di non averlo mai visto prima? Certo, Anita non è l’unica, nel condominio, ad avere qualcosa da nascondere. Giovanna, ogni lunedì, esce vestita di tutto punto. E con una scusa sempre buona per chi le chiede dove va. E Matteo Spina? Nemmeno lui la racconta giusta. Lo sa bene Pina, la pettegola del palazzo, che dietro alle persiane spia quello che accade, e annota poi tutto sul suo diario segreto…

Recensione: come già scritto in apertura di questo articolo, “Il condominio degli amori segreti” è un libro molto piacevole che a me è piaciuto particolarmente e che mi ha un po’ ricordato il romanzo “Le luci nelle case degli altri” di Chiara Gamberale. In entrambi i romanzi infatti i personaggi principali sono i condomini di un palazzo e si entra un po’ nelle loro vite private, nella loro quotidianità e semplicità, cosa che io apprezzo.

Anita è una ragazza di 28 anni che vive insieme alla madre in un allegro condominio alla Garbatella, dove è nata e cresciuta. La giovane protagonista de “Il condominio degli amori segreti” è molto legata ed affezionata al suo quartiere e a tutta Roma, che conosce molto bene in quanto fa la guida turistica ed accompagna i visitatori a vedere le meraviglie della capitale italiana.

Non appena lo vede, Anita si illumina di luce propria, una luce tenue che rischiara la penombra della stanza, esce dai suoi occhi e si dirige verso quelli di lui che, incrociando il suo sguardo, è di nuovo in un’altra dimensione.

Ed è così, lavorando, che incontra Mizuki, un discreto quarantenne giapponese che ha prenotato un tour in solitaria, solo loro due, e l’ha subito conquistata. Stanno insieme da due anni quando nel palazzo di Anita arriva Daniele, un ragazzo che Anita frequentava quando andava alle scuole superiori e che mai avrebbe più voluto vedere.
Giovanna, la madre di Anita, non sa che sua figlia ha una relazione e quando vede Daniele pensa subito che starebbero bene insieme, cosa che per alcuni versi sembrerebbe pensare anche Anita stessa. Infatti tra i due giovani ad un certo punto scatta qualcosa, qualcosa che manda in crisi Anita e il suo rapporto con il bel giapponese… A tal proposito non aggiungo altro sennò finisco per raccontarvi tutto il libro e non mi sembra il caso, eheheh!

Sono occhi disarmati quelli che lo guardano, che hanno espresso la più angosciante delle paure. Quella che ha provato lui stesso. Solo allora la bacia, stringendola a sé con un’intensità nuova a cui Anita, sorpresa, si abbandona.

Vi posso dire però che intorno a queste vicissitudini amorose di Anita vengono narrati anche episodi simpatici degli altri condomini, i quali si ritrovano spesso a discutere su che cosa piantare nell’orto condominiale e come dividersi i compiti tra di loro. Sono un piccolo gruppo molto unito, pettegolo e chiacchierone…e ciascuno di loro è a suo modo adorabile.

Consiglio la lettura di questo libro perché è scritto bene, scorre altrettanto bene e a mio avviso si conclude nel migliore dei modi.

Comprate il libro QUI

A presto fanciulle!

ILaria

Curiosi, pettegoli, ma anche molto uniti sono i condomini di un palazzo sito nel quartiere Garbatella di Roma. Qui vive Anita, che ha una storia segreta con un uomo giapponese molto più grande di lei e che perde un po' il senso dell'orientamento quando Daniele, una vecchia conoscenza del liceo, si trasferisce nel suo stesso palazzo.

You may also like

Rispondi