Recensione “Oblivion” (Obsidian dagli occhi di Daemon) di Jennifer L. Armentrout

Salve lettori! E buon mercoledì! Quest’oggi parliamo di un libro che fa parte di una saga che ci ha conquistato il cuore… se vi dico Luxen, cosa mi rispondete? 🙂 Esattamente! Un libro della saga di Obsidian di Jennifer L. Armentrout, precisamente Oblivion I. Obsidian attraverso gli occhi di Daemon.

Titolo: Oblivion I.

Autore: Jennifer L. Armentrout

Prezzo: 12,00 €

Editore: Giunti

Voto: 8/9

Trama: “Nell’istante stesso in cui Katy Swartz si è trasferita nella casa accanto ho capito che sarebbero stati guai. Guai seri. Non sono umano e non sono nemmeno nato sulla Terra. Arriviamo da Lux, un pianeta lontano tredici miliardi di anni luce e la mia sola priorità è difendere la mia gente dagli umani. È per colpa loro che mio fratello è morto, e ora devo tenere Katy lontana dalla mia gemella… anche se questo significasse comportarmi come il più grande bastardo del mondo. Ma Katy è diversa dagli altri. Non posso tenerla lontano. Non posso impedirmi di desiderarla, di volerla toccare, o di voler usare i miei poteri per difenderla. Al mio primo minimo cedimento, si scatenerà l’inferno. Innamorarmi di Katy, un’umana, non metterà solo lei in pericolo. Ci porterà tutti alla morte.”

La mia recensione

Non so se si era già capito dall’introduzione, ma io ho adorato la saga Lux scritta dalla bravissima Jennifer L. Armentrout, amando dal primo all’ultimo libro e, ovviamente, adorando anche l’eroe della situazione, il primo ed unico Daemon Black! Quindi, potevo farmi mancare Obsidian dal suo punto di vista? Certo che no!

La cosa più interessante, ovviamente, è il punto di vista di Daemon: non solo scopriamo cosa gli passa per la testa, ma anche dei missing moments (momenti mancanti) di Obsidian, dove Katy non era presente, e quindi non presenti nel libro.

Cosa dire… Daemon è sempre il solito, sarcastico ed irriverente, anche se grazie alla sua prospettiva riusciamo a capire come mai abbia compiuto certe azioni e come mai sia stato così “cattivo” con Katy, soprattutto all’inizio della loro storia!

Alcune scene? Il lago, il ballo, l’attacco dell’Arum, il “divano”… ci sono tutte, da quelle piene d’azione a quelle romantiche! Il personaggio di Deamon viene approfondito senza “appiattirlo”, o dandogli i pensieri che ci saremmo aspettate.

All’inizio del libro, vede Katy come una sciocca ad irritante umana, che mette a rischio tutta la comunità di Luxen dalla zona, essendo sia loro vicina di casa che amica di Dee. Non solo non la trova attraente, ma la detesta proprio! Insomma, un Daemon molto diverso da quello che ci aspettavamo.

É d’altro canto interessantissimo anche il modo in cui la relazione dei due si evolve, da odio ad “amore”; Daemon infatti passa da odiare Katy per la sua natura e per le colpe non ha e impara ad apprezzare sia la sua umanità che i suoi pregi e difetti, rendendosi conto che “l’umana” le piace tantissimo.

Ovviamente il libro riprende gli eventi del primo libro, quindi ci saranno ancora gli Arum, e una toccantissima scena finale da batticuore <3

Questo libro nel complesso mi è piaciuto molto, anche se non come il primo Obsidian, forse perché sapevo già gli eventi e alcune cose mi sono parse un po’ campate in arie (Daemon è la persona più lunatica di cui abbia mai letto!), ma nel complesso è davvero un bel libro, soprattutto per i fans della saga di Lux come me!

Alla prossima, baci!

LIBRO CARTACEO QUI

LIBRO EBOOK QUI

Giorgia

You may also like

4 comments

  1. Ho letto obsidian la scorsa settimana dopo aver visto il vide di Ilaria sul canale e dico solo che sto leggendo oblivion in questo momento!!!! Penso si sia capito tutto XD

  2. Ho appena finito di leggere “Obsidian” quindi sono indietro XD ma questa saga mi sta davvero piacendo e devo dire che mi ha sorpresa, perchè fino al 50% della lettura non riuscivo a capire se potesse piacermi o meno, ma alla fine la Jennifer ha dato un bel colpo di coda e… adoro!

Rispondi