“Destiny. Un amore in gioco” di Lindsey Summers – Recensione

book by:
Lindsey Summers
Price:
€10.00

Reviewed by:
Rating:
3
On Maggio 30, 2017
Last modified:Luglio 5, 2017

Summary:

Una sera Keeley decide di andare al luna park con la sua migliore amica e qui crederà di aver perso per l'ennesima volta il cellulare. Fortuna vuole, però, che lo ritrovi sotto un tavolo e lo metta di sfuggita nella borsa senza controllarlo. Durante la notte riceve una telefonata inaspettata. Talon, un ragazzo sconosciuto, le dice che in realtà il telefono trovato sotto al tavolo appartiene a lui. E che il destino ha giocato un brutto scherzo scambiando i loro cellulari. Anche se il destino ha deciso di sorprendere i nostri protagonisti, forse forse qualcosa di bello riuscirà a crearlo.

Buongiorno lettrici!

Oggi parliamo di un romanzo che ha spopolato su Wattpad e di cui sicuramente tutte voi avete sentito parlare. Ebbene sì, perché tra magliette, eventi al Salone del Libro di Torino “Destiny. Un amore in gioco”, di Lindsey Summers, ha conquistato piano piano la nostra attenzione, ma avrà soddisfatto le nostre aspettative? Per scoprirlo continuate a leggere questa recensione.

Titolo: Destiny. Un amore in gioco

Titolo originale: The Cell Phone Swap

Autore: Lindsey Summers

Editore: Newton Compton

Data di pubblicazione: 25 maggio 2017

Prezzo cartaceo: €10.00

Prezzo ebook: €4.99

Genere: Young adult

Trama: Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso egocentrico Talon, che tra l’altro se n’è appena andato dal campo di calcio… con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Mentre si scambia messaggi con Talon, anche lei può andare oltre la sua immagine stereotipata di sorella gemella di uno dei ragazzi più popolari della scuola. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere…

Ma non era stato solo il suo fisico a catturare la sua attenzione. C’era anche qualcos’altro che l’aveva sorpresa, una sorta di complessità che non aveva notato all’inizio. Pensò al desidero che Talon aveva avuto di aiutarla, ai problemi che aveva avuto con suo padre. Sì, si trattava di qualcosa di profondo.

“Lui… mi sorprende.” Keeley si spostò una ciocca di capelli dietro l’orecchio. “Abbastanza stupido, vero?”

Recensione

Quando ho un’aspettativa molto alta verso un romanzo, vuoi perché originale la trama, vuoi perché se ne parli ovunque, vengo sempre delusa. Proprio come è successo con questa storia. Mi aveva colpita subito perché particolare e desideravo tanto poterla leggere, ma ho decisamente toppato. Sì fanciulle, perché questo libro è ideale per ragazze che hanno 15 anni non per una venticinquenne come me. Il target è decisamente quello, perché la Summers ci parla del primo amore, delle prime cotte e dell’insicurezza che si prova quando ci troviamo davanti al nostro primo amore. Non c’è tensione, tutto fila liscio come l’olio. Ci si concentra solo sui primi veri sentimenti della nostra protagonista. Tutte cose che ho decisamente passato da un po’, ma che probabilmente potrebbero essere molto vicine a fanciulle più piccole, per questo se siete all’ascolto, questo libro fa decisamente al caso vostro.

Keeley è la nostra protagonista. Una ragazza semplice, buona. Frequenta l’ultimo anno di liceo e deve decidere in quale college andare, anche se ha ancora mille dubbi che le affollano la testa. Ha un gemello, Zach, che gioca a football e col quale divide un legame d’amore fortissimo. Una sera Keeley decide di andare al luna park con la sua migliore amica e qui crederà di aver perso per l’ennesima volta il cellulare. Fortuna vuole, però, che la nostra Lei lo ritrovi sotto un tavolo e lo metta di sfuggita nella borsa senza controllarlo.

Durante la notte riceve una telefonata inaspettata. Talon, un ragazzo sconosciuto, le dice che in realtà il telefono trovato sotto al tavolo appartiene a lui. Sicuramente il destino ha giocato un brutto scherzo scambiando i loro cellulari. Ora non vi dirò più nulla, lascio a voi scoprire cosa può accadere a Keeley e a Talon, ma sappiate che anche se il destino ha deciso di sorprendere i nostri protagonisti, qualcosa di giusto riuscirà anche a farlo.

“Non è come credi. Non ti stavo prendendo in giro. Era tutto vero, è tutto vero.” Keeley doveva andarsene prima di scoppiare a piangere.

“Allora te ne vai così?” gridò Talon quando Keeley iniziò ad allontanarsi. “Non mi eri sembrata una arrendevole.”

“E tu non mi eri sembrato un bugiardo. Credo che nessuno di noi due conosca bene l’altro come pensava.”

Una cosa positiva di questo romanzo è il ritmo. Ho letto metà storia in una serata, curiosa di conoscerne l’andamento. Purtroppo però, ho trovato lo sviluppo molto banale. L’idea c’era, ed era molto interessante. La Summers però avrebbe potuto eliminare degli elementi superflui e aggiungerne altri per creare un po’ di tensione, di alti e bassi che avrebbero fatto divorare la storia al lettore anche dalla metà in poi. Inoltre anche la scrittura è a tratti acerba. Ci sono un sacco di ripetizioni, che mi hanno fatto alzare gli occhi al cielo svariate volte. Spero solo che questo non sia un difetto della scrittrice, ma magari è solo colpa della traduzione.

In ogni caso spero che qualcuna di voi possa innamorarsi di questo romanzo, o comunque cercare di dargli una possibilità. Io mi sento di concedergli solo 3 stelline. È stato carino, ma è una di quelle storie che tra un mese, purtroppo, non ricorderò più. Peccato, perché avevo puntato molto su questo romanzo!

Fatemi comunque sapere cosa ne pensate nei commenti qua sotto! <3

Ci fu una lunga pausa di silenzio tra loro. Keeley cercò qualcosa da dire, ma invano. Alla fine, alzò lo sguardo su di lui, che la stava fissando. “Odio che tu mi guardi così”, le disse.

“Così come?”

“Come se fossi un estraneo”

“Non posso farne a meno. Non so nemmeno più chi sei.”

COMPRATE IL LIBRO QUI

Vi mando un grande bacio,

Erica

Una sera Keeley decide di andare al luna park con la sua migliore amica e qui crederà di aver perso per l'ennesima volta il cellulare. Fortuna vuole, però, che lo ritrovi sotto un tavolo e lo metta di sfuggita nella borsa senza controllarlo. Durante la notte riceve una telefonata inaspettata. Talon, un ragazzo sconosciuto, le dice che in realtà il telefono trovato sotto al tavolo appartiene a lui. E che il destino ha giocato un brutto scherzo scambiando i loro cellulari. Anche se il destino ha deciso di sorprendere i nostri protagonisti, forse forse qualcosa di bello riuscirà a crearlo.

You may also like

Rispondi