Sanremo 2017: tutte le curiosità sui look!

Buon lunedì ragazze!!!

Questa settimana parliamo di un argomento che ogni anno interessa tantissime di noi, ovvero tutto ciò che riguarda l’ambito “fashion” del Festival della canzone italiana.

Scommetto che molte di voi, come me, ogni anno non vedono l’ora di mettersi comodamente sul divano pronte per studiare nei minimi dettagli le canzoni e soprattutto gli outfit sfoggiati sul meraviglioso palco del teatro Ariston.

Oggi infatti scopriremo insieme tutti i dettagli dei look che le celebrità hanno indossato durante questo imperdibile evento canoro e che sono stato argomento di tantissime critiche e discussioni.

Vi ho incuriosite? Perfetto, allora possiamo cominciare!

Maria e Carlo: presentazione in gran stile!

Nella serata d’esordio, Maria De Filippi ha sfoggiato due look firmati Givenchy disegnati da Riccardo Tresci (stilista che ha creato tutti i look indossati durante il Festival),  molto glam ma allo stesso tempo perfettamente in grado di rispecchiare la personalità determinata e sobria della nostra amata conduttrice; ella infatti inizialmente ha indossato un elegantissimo abito lungo total-black , caratterizzato da una gonna in sottile tulle semi-trasparente e successivamente un White-dress impreziosito da una cascata di glitter.

Nelle serate successive, la nostra Queen Mary ha esibito altri due lunghi abiti in total-black, uno molto semplice e serioso, molto aderente,impreziosito da una collana di smeraldi e l’altro molto luminoso grazie agli strass applicati e caratterizzato da trasparenze sullo scollo; tutti gli abiti sono stati sempre accompagnati da fantastici paia di Louboutin, marchio scelto dalla conduttrice da anni per quanto riguarda le calzature (e come darle torto, le Louboutin tacco 12  sono il sogno proibito di tutte noi).

Non passa inosservato lo stile sobrio ma sempre impeccabile di Carlo Conti, che quest’anno ha “osato” con una ricercata black-jacket  scamosciata firmata Salvatore Ferragamo, stilista che per il terzo anno consecutivo ha firmato tutti gli abiti indossati dal conduttore durante le cinque serate. Nel corso delle serate, non è mancato il suo “celebre” completo gessato sulle tonalità del blu oceano e del nero, ormai noto come il suo “marchio di fabbrica”!!!

 

Black-dress e fantasie “sui generis” per i 22 Big!

I 22 Big di questo Festival hanno portato in scena diverse personalità e lo hanno dimostrato non solo con le loro canzoni, ma soprattutto attraverso i loro outfit.

Per i look della prima serata possiamo parlare di due “macro-categorie”: quella del black-dress, rappresentata dal tailleur di Antonio Grimaldi per Fiorella Mannoia, dai completi in total black di Albano Carrisi e Ron rispettivamente di Carlo Pignatelli e Gianfranco Ferrè e dalla giacca in tessuto metal per quanto riguarda il giovane sbarazzino Alessio Bernabei, firmata Dsquared; il cantautore Fabrizio Moro ha stupito tutti col suo look molto sobrio e la sua giacca damascata, soprattutto per il fatto di aver abbandonato il suo mitico cappello che indossava fin dai tempi in cui ha vinto con “Pensa” nella categoria “Giovani proposte”.

Non possiamo parlare di stile sobrio per quanto riguarda Elodie Di Patrizi, la quale ha sfoggiato un abito lungo ed elegante dal fascino etnico firmato Etro, specchio della sua personalità forte e determinata; molto discusso è stato il vestito firmato Vivienne Westwood indossato da Lodovica Comello, impreziosite da fantasie molto ricercate e cariche di colore che non sono state molto capite dai critici (look un po’ troppo “sui generis” per l’Ariston). Anche Giusy Ferreri si è fatta notare col suo abito ricco di fantasie pop-art e multicolore firmato Elisabetta Franchi.

Altre artiste ci hanno incantato coi loro lunghi abiti da favola: in primis Giulia Luzi, la cantante in coppia col rapper Raige  (il quale ha osato con una giacca estrosa e dal gusto esotico) conosciuta da tutti come “Giulietta” nel musical di David Zard, la quale  ha sfoggiato un long-dress total-black con una meravigliosa gonna ampia da vera principessa; particolari ma molto d’impatto sono stati i look di Chiara Galiazzo, firmato Melampo, quello audace firmato Antonio Marras per Bianca Atzei, basato su un gioco di fantasie geometriche, e quello di Alice Paba, abito nero lungo con una fantasia floreale sulla gonna. Look sobrio, minimalista ma molto elegante quello di Paola Turci, la quale ha scelto di tornare all’Ariston con un tailleur di taglio maschile sui toni del nero, firmato Boglioli.

Particolari ma molto freschi e al passo coi tempi i look di Michele Bravi, il quale ha indossato un bellissimo completo firmato Emporio Armani abbinato saggiamente ad un paio di sneackers bianche ( bel colpo!) e il mitico Sergio Sylvestre (noto a tutti come Big Boy), il quale non ha rinunciato al suo stile estroso con una giacca nera con inserzioni floreali rosse firmata Kenzo. Non è rimasto indifferente nemmeno il maglioncino color arancio brillante sfoggiato da Francesco Gabbani, testimonianza della sua personalità vivace e coinvolgente ( confermata dalla sua performance accanto ad un gorilla danzante); anche Marco Masini ha voluto osare, sfoggiando un completo classico ma color blu cobalto in tessuto lucido… davvero apprezzabile!

Quante chiacchiere sui look degli ospiti!

Sappiamo benissimo che il festival di Sanremo molte volte viene visto soprattutto per gli ospiti, i quali riescono sempre ad attirare moltissimo l’attenzione del pubblico non solo con le loro performance, ma soprattutto con la scelta dell’abito. Per questo motivo, come non iniziare con lei, Diletta Leotta, la giornalista di Sky che è stata criticata per il suo look “troppo appariscente” firmato Alberta Ferretti  e non adatto alla tematica trattata (il cyberbullismo) per il crop-top molto corto ed aderente e la gonna color rosso-Valentino con un profondo spacco, il tutto impreziosito da dettagli ricamati dorati (a mio parere uno dei look più belli di questo festival). Non troppe soddisfazioni ha dato il vestito indossato dalla compagna di Raul Bova  ( sempre impeccabile nel suo smoking total-black),  Rocio Morales, la quale ha sfoggiato un long-dress firmato Francesco Scornamiglio, ricoperto di glitter argentati dallo stile un po’ troppo eccentrico secondo il mio modestissimo parere.

L’incantevole Ricky Martin invece ha puntato sul sicuro con un look total-black ma dallo stile molto giovanile (che ci ha portato indietro ai tempi di “un-dos-tres, un pasito palante Maria”) con la sua t-shirt super slim e la black-jacket in tessuto stretch. Tiziano Ferro oltre a regalarci emozioni meravigliose col suo tributo a Luigi Tenco, ha confermato di essere sempre impeccabile indossando un completo gessato sui toni del grigio e del nero: senza dubbio è stato “puro incanto”!

Sono numerosi gli abiti che nel corso delle serate non ci hanno lasciate di certo indifferenti: come non citare infatti lo splendido long dress black-and-White di Giorgio Armani Privè indossato da Sveva Alviti ( che presto vedremo vestire i panni di “Dalida” in prima tv su Rai Uno) e l’abito lungo col corpetto color rosa/magenta indossato dalla mitica Giorgia, che ha stupito per la sua scelta d’abito coraggiosa e per fortuna ricca di colore, firmata Francesco Scornamiglio. Altri tre sex-symbol ci hanno colpite non solo per le loro abilità canore, ma per il loro look ed indiscutibilmente per lo charm: Robbie Williams, Keanu Reeves e Francesco Totti. Il primo ha indossato un completo nero impreziosito da brillantini applicati sul colletto della giacca , il secondo ha optato per un completo blu scuro con cravatta nera mentre il “pupone” ha scelto il classico (ed intramontabile!) smoking nero a tre bottoni: semplici ma di grande impatto!

Due ospiti hanno colpito per i loro abiti da vere principesse: stiamo parlando delle “modelle figlie di..”, ovvero Anouchka Delon e Annabelle Belmondo, impeccabili nei loro long-dress firmati Alberta Ferretti.  Abito color rosa fragola e accollato per la Delon, maxi-scollatura e gonna a balze col giallo pastello per la Belmondo: due vere top!

Abito abbastanza sobrio ma davvero elegante e fresco per il cantante inglese Mika, il quale ha scelto un completo blu impreziosito da inserti ricamati sulla spalla sinistra e sul fianco… insomma, mika male!

Look provocanti e da togliere il fiato per la bellissima Marica Ramazzotti, la quale ha incantato tutte noi coi suoi tre look da vera top model, caratterizzati da una pioggia di strass applicati, spacchi profondi e trasparenze.

Nell’ultima serata del Festival non ci ha stupito il look di Zucchero, il quale ha indossato il suo amato frac abbinato al suo portafortuna, il mitico cappello color beige; possiamo invece parlare di un’esplosione di stile e carattere per la mitica Rita Pavone, la quale ha indossato un completo nero arricchito da dettagli dorati firmato Gucci.

Incantevoli Giusy Buscemi, Alessandra Mastronardi e Diana Del bufalo, le tre fanciulle prossimamente protagoniste della serie tv “C’era una volta Studio Uno” che hanno indossato tre bellissimi lunghi abiti super chic e degni della serata finale: un long-dress celeste a balze per la Buscemi, fantasia in trasparenza bianca e nera con applicazione floreale sullo scollo per la Mastronardi e un uno straordinario abito “a sirena” molto luminoso grazie ai dettagli in strass per la simpaticissima Del Bufalo

Sempre molto elegante anche in semplice stile casual Alvaro Soler, giovane cantante di origine spagnole che si è esibito in un completo dalle tonalità abbastanza scure di taglio giovanile… davvero molto apprezzato!

Le 8 Giovani proposte: ce n’è per tutti i gusti!

Quest’anno, i giovani ragazzi rappresentanti la sezione delle “nuove proposte” hanno sfoggiato look abbastanza seriosi e semplici, ma che si addicono perfettamente alla personalità dei cantanti che li hanno indossati. Procediamo per gradi: ha senza dubbio colpito il look scelto da Marianne Mirage, la cantante che ha scelto un tailleur maschile super-slim firmato H&M il quale ha saputo esprimere al massimo la sua anima jazz-blues e la sua semplicità. Look semplici e casual per Federico Braschi, che ha indossato un completo nero abbinato ad una t-shirt grigia e Leonardo Lamacchia, il quale ha indossato un completo nero molto simile a quello di Braschi, ma abbinato ad una camicia dalle tonalità chiare. Scelta un po’ diversa quella di Francesco Guasti, il quale ha optato per un gilet blu vivo abbinato ad una camicia total-White. Ha sicuramente colpito anche l’abito di Valeria Farinacci, la quale ha osato con un long-dress totalmente rosso e in pizzo; un look abbastanza bizzarro non poteva mancare sul palco durante l’esibizione di Tommaso Pini, il quale ha dimostrato il suo lato esuberante con un completo grigio scuro impreziosito da due dettagli color rosso fuoco: le scarpe stringate e il suo inseparabile cappello. Non male nemmeno il look di Maldestro, il giovane cantante di Scampia che ha scelto un completo total-black molto semplice ma d’impatto reso un po’ più informale dal suo borsalino e dagli occhiali da sole con lente arancione.

Il titolo di migliore look delle giovani proposte se lo aggiudica senza dubbio il vincitore di categoria, Lele Esposito, cantante ventenne originario di Napoli ( con già una notevole carriera alle spalle essendosi classificato come finalista sia a The Voice sia ad Amici), il quale ha indossato la prima sera un elegantissimo completo blu oceano a due bottoni firmato Emporio Armani ed abbinato ad un paio di scarpe stringate in vernice, mentre nella serata in cui ha trionfato ha scelto di puntare sul “classico” optando per uno smoking total-black. Che dire: impeccabile!!!

 

 

 

 

Quante emozioni durante la serata delle cover!

Nella serata di Giovedì 9 Febbraio, gli artisti si sono esibiti facendo delle cover delle canzoni che hanno segnato la storia della canzone italiana e hanno indossato nuovi abiti che ci hanno fatto chiacchierare; vediamo insieme quelli che ci hanno colpite di più!

Non è stato molto apprezzato il vestito dalla fantasia floreale della De Filippi, che con questo abito ha voluto esibire finalmente una nota di colore ma nel corso della serata è tornata al suo amato total-black con un abito di taglio imperiale impreziosito sullo scollo da inserti in pizzo. Giacca con colletto in tessuto lucido per Conti, che quest’anno indossa abiti classici ma sempre ricchi di dettagli molto glam: davvero promosso! Audace ma senza dubbio di gran stile la scelta di Chiara Galiazzo,  un abito nero caratterizzato dalla gonna a frange e in tulle; troppo coraggiosa ed eccentrica la scelta di Elodie firmata Armani,

la quale ha esibito un abito grigio scuro senza spalline con applicazioni colorate, abbinato ad un enorme orecchino a cerchio color rosso fuoco.

Ennesima scelta in total-black per la maggior parte degli artisti in gara come Alessio Bernabei, che quest’anno mostra più che mai la sua passione per le giacche tempestate di glitter, Giulia Luzi, la quale ha scelto un abito lungo con diverse trasparenze abbinato ad una giacca di taglio molto ampio, Alice Paba, la quale ha indossato un tubino in pizzo, Giusy Ferreri con il suo vestito d’ispirazione al modello doppiopetto, Paola Turci che ha riproposto un completo di taglio molto classico ma con una profonda scollatura sul petto e Fiorella Mannoia, la quale ha stupito tutti col suo corpetto rigorosamente rivestito di Swarovski e con pantalone super slim: look davvero degni di una serata così magica!

Scelte audaci anche per Ermal Meta, vincitore della serata con la sua versione di “Amara terra mia”, il quale ha scelto un completo color tortora e per Bianca Atzei, artista che si è esibita con un abito bianco con dettagli floreali color beige.

Elegantissimi e dallo stile frizzante allo stesso tempo sia i giovani Michele Bravi (che classe quel cigno di carta sul taschino della giacca che richiama il titolo del suo disco “Anime di carta”) e Sergio Sylvestre, il quale ha scelto una mise più sobria ma impreziosita da dettagli in oro, sia gli “older” come Albano, che quest’anno stupisce per i suoi look da vero fashion addicted (impeccabile il suo completo blu acceso a due bottoni), Michele Zarrillo, col suo completo in stile checked e Marco Masini, anche lui in un completo decisamente di taglio classico ma dai toni sicuramente più moderni.

 

 

 

 

“And the winner is..”

Senza dubbio, la serata finale è quella che ci ha regalato le emozioni più grandi sia per quanto riguarda i vincitori sia per gli outfit che si sono susseguiti uno dopo l’altro sul palco.

Maria ha sfoggiato due lunghi abiti: il primo in total-black con applicazioni color blu acceso e inserti in seta sullo scollo, il secondo sui toni del bianco, del tortora e del nero uniti fra loro con un effetto degradè (meglio conosciuto come “sfumato”). Look estremamente elegante per Conti, che ha optato per lo smoking nero a due bottoni di Ferragamo; in generale, i look si sono mostrati essere tutti molto sobri ed eleganti con alcune sorprese. Sergio Sylvestre ha optato per una maxi t-shirt nera con una fantasia dorata, look che richiama la sua anima “black” e le sue origini americane. Elodie ha sfoggiato un completo total-White con dettagli scuri firmato Armani, outfit che ha messo ben in evidenza il suo fisico mozzafiato. Paola Turci ha confermato il titolo di “miss eleganza” di questo Sanremo 2017 indossando una abito-tuta in simil-seta totalmente nero (stile in perfetta sintonia col testo della sua canzone “Fatti bella per te”).

Siamo giunte ai look più attesi, ovvero quello dei cantanti che hanno raggiunto il podio di questa 67esima edizione del Festival: terzo posto per Ermal Meta, il quale ha indossato un completo minimal total-black.

Vestito color borgogna, di taglio molto lineare ma comunque d’effetto per la seconda classificata Fiorella Mannoia, che in questo festival ha trionfato non solo per il bellissimo testo dalla sua canzone “Che sia benedetta” ma anche per i suoi abiti da vera regina… I loved her!

Look assolutamente eccentrico, ma a quanto pare ha saputo contagiare tutti, quello del vincitore Francesco Gabbani, il quale ha scelto un completo a fantasia galaxy color grigio brillante; un vero tocco di eleganza se lo paragoniamo agli outfit composti da maglioncini dai colori vivaci delle serate precedenti (per non parlare del costume da scimmia indossato nella semi-finale). Insomma un look allegro ed esplosivo per una personalità davvero brillante, che ha saputo far divertire tutti sulle note di “Occidentalis Karma”.

Ragazze, questi erano i look che per me hanno attirato maggiormente l’attenzione durante il Festival; fatemi sapere quali sono stati i vostri preferiti.

P.S. -> Le foto sono state prese dal sito www.sanremoraitv.it, www.sorrisitvecanzoni.it e Pinterest.

Un abbraccio.

Virginia

 

 

You may also like

Rispondi