Recensione “Un perfetto angolo di cielo (per incontrare Mr. Big)” di Giulia Del Mas

Salve lettori! Questo mercoledì vi parlerò di un nuovo libro, letto tutto d’un fiato e che mi ha piacevolmente stupito. Il libro in questione è “Un perfetto angolo di cielo (per incontrate Mr.Big)” di Giulia Dal Mas, un libro ebook edito da Rizzoli, tanto corto quanto divertente.

MasCIELO (2)Titolo: Un perfetto angolo di cielo (per incontrare Mr.Big)

Autore: Giulia Dal Mas

Editore: Rizzoli

Voto: 7/10

Prezzo: (solo ebook) 2,49 €

Trama: Cosa avrebbe fatto Carrie se avesse scoperto che Mr Big la tradiva?

Lidia continua a ripetersi questa domanda mentre pensa alla sua vita, pianificata in ogni dettaglio e poi sconvolta. Carrie avrebbe pianto, avrebbe riso e poi, probabilmente, avrebbe fatto qualcosa di insensato. Scappare, per esempio.
E così Lidia si ritrova senza quasi accorgersene su un aereo per l’Inghilterra, con un paio di jeans, un giubbotto color kaki e una lettera dello studio legale Chapman e associati che la avvisa di un’inaspettata eredità. Dai palazzi di Milano alla brughiera inglese, dal quarto piano della patinata rivista di moda per cui lavorava al fienile di un cottage, alla guida di una vecchia carcassa verde muschio e sulle tracce di un passato tutto da svelare. Perché la vita è un fiore da far sbocciare, e non c’è niente di più glam di un vero amore. Un romanzo intenso e coinvolgente, una storia d’amore dolce e travagliata, in cui l’uomo del destino può apparire all’improvviso su un cavallo nero. E aiutarti a rincorrere un nuovo sogno.

La mia recensione

Inizio col confessarvi che non sono una fan accanita di autori italiani (di qualsiasi genere, autopubblicati e non), percui leggere queso libro è stata come una sfida, e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa, anche se non del tutto rapita, da questo libro.

E’ pubblicato da Rizzoli per la collana YouFeel, che appunto raccoglie scritti di autrici italiani “dedicati” al mondo femminile, storie d’amore dalle varie sfumature. Da un lato abbiamo Lidia, una fashion victim con un grande senso dell’umorismo un po’ impacciata ma vogliosa di mettersi alla prova, e devo dire che è assolutamente il personaggio che mi piaciuto di più nell’intero libro perchè mi sono ritrovata moltissimo in lei! Fashion victim? Presente – anche se io al contrario suo non ho borse da 1.500 euro. Sarcasmo? Eccomi. Insomma, il personaggio di Lidia mi ha interessato fin dalle prime pagine, ed è rimasto un piacevole punto di vista per tutto il libro. Dall’altro lato abbiamo invece Harry, un arrogante inglese (immaginatevi l’accento british!) che salverà la nostra Lidia dalle bizze del tempo inglese… e il resto è tutto da scoprire!

Il libro nel suo insieme è molto piacevole, anche se abbastanza corto; per finirlo mi ci sono volute un paio d’ore e un thermos piena di the per entrare pienamente nell’atmosfera british del libro – leggero, scorrevole e spensierato, ottimo per staccare dalla realtà, anche se solo per poche pagine. Il tutto accompagnato da un po’ di mistero, grazie ad un’eredità lasciata a Lidia dalla prozia Mary e un avvocato un po’ troppo scostante…

Le cose che mi sono piaciute di questo libro:

  1. La protagonista principale, Lidia, molto irriverente, determinata e con un buon senso della moda! Tutte la carte in regola per far carriera nel giornale di moda per cui lavora… o no?

  2. Il libro è molto leggero, e quindi piacevolissimo da leggere anche se si è stanchi o di fretta; in treno, in pullman, in coda… anche poche pagine potrebbero essere un piacevole diversivo.

Eccoci qui! Spero la recensione vi sia piaciuta, intanto vi do appuntamento a mercoledì prossimo, come al solito, con una nuova recensione! Baci!

Giorgia

You may also like

Rispondi